[Report] Bandai: Kotetsu Jeeg S.R.C.


Share

Per gentile concessione di Shishioh, siamo in grado di mostrarvi delle bellissime foto del nuovo Bandai S.R.C. Kotetsu Jeeg e di scrivere una breve recensione. Stiamo parlando di un modello progettato, realizzato e commercializzato da uno dei più grandi produttori di giocattoli del mondo e da una casa del genere ci si aspetta un buon prodotto. Purtroppo, almeno per noi, non è questo il caso! Partiamo dalle articolazioni: sono esteticamente sgradevoli e molte sembrano montate sul modello solo per far numero! Assolutamente da eliminare e riprogettare quelle delle spalle, dei gomiti e delle ginocchia; con un po’ di impegno si poteva realizzare sicuramente qualcosa di meglio. Incomprensibile poi l’utilizzo dei magneti come blocca articolazioni.

62-5a

La vita è assolutamente sottodimensionata rispetto al bacino a tal punto da creare un enorme e antiestico spazio tra le parti; sembra quasi che appartengano a due modelli prodotti in scale differenti.

50-13 a

Non capiamo perchè sia stata usata una cerniera per unire la fascia bianca sotto il petto con quest’ultimo; non si poteva usare un classico snodo sferico?

60-6b

Anche il sistema a soffietto di cui è dotato il petto del modello è un mistero………. Perchè non dotare di tale sistema anche i vari Mazinga Z, Goldrake etc? Si è scelto Jeeg per via delle righe blu? Se da una parte questo sistema aiuta forse un minimo la mobilità del modello, dall’altra ne distrugge completamente l’estetica: si creano infatti delle antiestetiche fessure tra le parti, imbarazzanti persino per un giocattolo da pochi euro figuriamoci su di un modellino da collezione.

61-6a

In ultimo, crediamo che si potevano usare delle comunissime viti al posto delle spine per accoppiare le parti che compongono le articolazioni; in questo modo, in caso di improvvisi cedimenti, si poteva intervenire serrando un po’ le viti.

Per noi è un’occasione persa per il colosso nipponico; sarebbe bastato seguire la linea progettuale usata per le precedenti uscite per ottenere un buon modello senza il bisogno di arrivare a queste soluzioni tecniche estreme che hanno portato ad un prodotto discutibile.

Ovviamente questa è la nostra opinione e rispettiamo chi la vede in maniera diversa.

Share

kengiu

Informazioni su kengiu

Ho cominciato collezionando e leggendo i manga ai tempi della defunta granata press che ai tempi pubblicava le serie di Ken il Guerriero e i cavalieri dello Zodiaco, serie che avevo apprezzato in TV da piccolo. Col passare del tempo ad anime e manga si è aggiunta la passione per i modellini, in collezione cerco di avere i personaggi della mia infanzia ma anche quelli che seguo nelle serie anime e film che escono ad oggi. Anime, Manga e robot e una sana dose di follia è quello che mi accompagna ogni giorno!